Agenda 21: un piano d'azione per lo sviluppo sostenibile

04 Giugno 2010
frassino al tramonto

COS’E’ AGENDA 21
L'Agenda 21 è il piano di azione delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile nel 21° secolo, cioè per un tipo di sviluppo che risponda alle necessità del presente, senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie esigenze.
Il documento è stato approvato a Rio de Janeiro nel giugno del 1992 in occasione della conferenza Onu sullo sviluppo e ambiente (Unced) ed è stato approvato da 178 paesi in tutto il mondo. La dichiarazione parte dal presupposto che il modello di sviluppo finora perseguito ha portato all’aumento del divario economico tra le varie nazioni e tra i vari strati della popolazione all’interno delle stesse. Sono aumentati il tasso di povertà, le malattie, l’analfabetismo ed è in continuo progredire il deterioramento degli ecosistemi dai quali dipende il mantenimento della vita sul pianeta. Agenda 21 si pone dunque come mezzo per cambiare le direzioni di sviluppo, migliorare gli standard di vita per tutti, proteggendo e gestendo l’ambiente per un futuro più sano e sereno per l’umanità intera.
Il testo non è vincolante sul piano giuridico: essendo una “dichiarazione di principi” non costituisce infatti fonte autonoma di diritto internazionale. È però un documento di elevato valore politico poiché rappresenta la più alta espressione “globale” di consenso sui temi dello sviluppo e dell’ambiente.

STRUTTURA
Agenda 21 è suddiviso in 4 sezioni per un totale di 40 capitoli.
Nella prima si analizzano le dimensioni sociali ed economiche dei problemi, come per esempio povertà, sanità, ambiente, aspetti demografici, produzione, ecc.
Nella seconda si prende in esame la possibilità di conservazione e gestione delle risorse: atmosfera, foreste, deserti, montagne, acqua, prodotti chimici, rifiuti, ecc.
Nella terza si studiano le possibilità di rafforzamento del ruolo delle forze sociali: donne, giovani, Ong, agricoltori, sindacati.
Infine nella quarta si esaminano gli strumenti di attuazione delle nuove politiche, come per esempio le disponibilità finanziarie e delle istituzioni.
Dei 40 capitoli quello di sicuro più interessante è il 28, relativo alla possibilità di attuazione a livello locale di azioni per la promozione dello sviluppo sostenibile.

AGENDA 21 LOCALE
L'Agenda 21 Locale è un documento che contiene gli impegni (in campo ambientale, economico e sociale) che una comunità locale si assume per il 21° secolo. Le autorità debbono intraprendere un processo consultivo con le loro popolazioni cercando il consenso su un' Agenda 21 locale. Ne consegue che le possibilità di attuazione dipendono in stretta misura dal grado di partecipazione e condivisione della comunità locale, a tutti i livelli e in tutte le forme presenti.
Agenda 21 Locale prevede la possibilità di definire in modo diretto e partecipato il percorso da compiere per la realizzazione degli obiettivi proposti, in un meccanismo capaci dei coinvolgere tutti i soggetti interessati in un forum comune. E' dunque una procedura fortemente adattabile alle caratteristiche locali e "personalizzabile" in funzione dei processi decisionali, dei livelli tecnologici, delle problematiche specifiche di uno specifico territorio.
Al tempo stesso l’attuazione di A21L prevede sei passi fondamentali da seguire per l’elaborazione di una politica:
• l'attivazione del Forum
• la consultazione permanente
• la definizione degli obiettivi
• la redazione del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente
• il Piano d'Azione Ambientale
• il Reporting

Dal 1992 moltissimi paesi hanno promosso Agenda 21 Locale, con esiti molto incoraggianti sulle politiche e soprattutto sul miglioramento del benessere economico, sociale ed ambientale. A livello europeo circa 400 comunità locali hanno sottoscritto la Carta delle Città Europee per uno sviluppo durevole e sostenibile, elaborata durante la prima conferenza europea ad Aalborg (1994), impegnandosi quindi ad attuare a livello locale l'Agenda 21 elaborata a Rio.

Link utili
Documento Onu su Agenda 21
Esempio pratico di Agenda 21 Locale: il progetto Sagras

Categoria:
Condividi:

Notizie ed eventi

18 Aprile 2019

Inserire il testo dell'articolo

10 Aprile 2019

Si avvisano gli utenti che nei giorni di 23 e 24 aprile il centralino della Direzione Generale sarà operativo fino alle ore 12, al numero 070 9619000

08 Aprile 2019

Indizione delle Conferenze dei Servizi ai sensi dell'art. 14 bis della Legge 241/1990 e ss.mm.ii.., per l'approvazione dei Progetti Esecutivi delle attività Forestali - Annualità 2019 dei complessi forestali facenti parte del Servizio...

05 Aprile 2019

Sono stati inseriti i criteri per le prove scritte

03 Aprile 2019

Indizione delle Conferenze dei Servizi ai sensi dell'art. 14 bis della Legge 241/1990 e ss.mm.ii.., per l'apporvazione dei Progetti Esecutivi delle attività Forestali - Annualità 2019 dei complessi forestali facenti parte del Servizio...

20 Maggio 2017

Forestas, aderendo all'invito del CAI e di Federparchi, organizza con il Parco Naturale Regionale di Tepilora ed il CAI Sardegna 2 giornate dedicate alla R.E.S. Un workshop, con esperti regionali e nazionali, si terrà a Nuoro il prossimo sabato...

24 Maggio 2017

NUORO - 24 maggio
Meriagos: il confine tra prateria e foresta in Sardegna. La valorizzazione dei pascoli arborati con l'allevamento suino in biosicurezza.

25 Maggio 2017

SASSARI
L'agenzia Forestas sarà presente con una presentazione sulla Certificazione del materiale di propagazione della quercia da sughero in Sardegna

29 Maggio 2017

PALERMO - ORE 10:30
Firma dell'Accordo di collaborazione tra il Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università di Palermo (SAAF) e l’Agenzia Forestas

25 Ottobre 2017

SENEGHE - 25 OTTOBRE 2017
Evento realizzato nell'ambito dell'incontro annuale del progetto LIFE FutureForCoppiceS - Gestione sostenibile dei boschi cedui nel sud Europa. Con visite sul campo si mostreranno le differenti opzioni di gestione...

20 Novembre 2017

NUORO - dal 20 al 24 novembre la città "capoluogo forestale" della Sardegna ospita le celebrazioni per l'annata silvana. Si parla di legno, foreste sarde, ruolo della Ricerca e delle imprese nella filiera produttiva. Convegni, esposizioni ed...

07 Dicembre 2017

CAGLIARI - 07 DICEMBRE dalle ore 10 alle 13
Confronto sulle esperienze di conservazione della trota mediterranea